Crea sito
 ESCAPE='HTML'

ELEMENTO DEL MESE

Sole e Luna evidenziano le qualità vigorose e profonde dell’ultimo dei Segni di Terra, il solido e coriaceo Capricorno, che ci rimanda alla terra dell’Inverno quando, esaurito il processo produttivo, si ritrae in sé per rigenerare le sue forze nel silenzio e nel buio. Non più la terra amica dell’uomo, nutrice accogliente, ma una terra spoglia, quasi ostile che segue i ritmi e le leggi inesorabili della Natura; mette alla prova l’uomo e ne saggia la resistenza. La stagione della fioritura è lontana, questo è il tempo dell’attesa e della pazienza, in cui occorre attivare le proprie risorse per far fronte alle difficoltà, senza concedersi leggerezza e relax si avanza con prudenza ed attenzione su questa Terra saturnina, che educa alla fatica, alla rinuncia e non ammette deroghe alla regola della sobrietà e dell’impegno, del lavoro assiduo. Alla Terra del Toro, rigogliosa, impregnata di vita della Primavera, a quella della vergine, lavorata e ben ripartita per il raccolto della tarda Estate, in Inverno segue la terra dura e rocciosa della montagna, che sembra alludere al faticoso cammino umano verso mete elevate e livelli superiori di esperienza e di coscienza, che premiano lo sforzo ed il sacrificio.

COME VIVERLO PER STARE BENE

La Luna Nuova del mese illumina un paesaggio invernale che invita al raccoglimento ed all’introspezione. Per rendevi più ricettivi ai valori di questa Terra, ricercate quei momenti di silenzio e solitudine che favoriranno l’ascolto interiore e la riflessione. Datevi qualche obiettivo a lungo termine a cui dedicare energie e risorse, programmando con cure le vostre azioni. Mettete alla prova la vostra costanza con qualche pratica psicofisica e, se può esservi salutare, con una dieta che vi induca ad un maggiore autocontrollo. La Terra del Capricorno ama l’essenzialità, dunque fate ordine, combattendo l’accumulo di cose inutili e stabilite qualche regola di sobrietà da applicare alla vostra vita, ai consumi ed ai progetti: paradossalmente, la disciplina vi renderà più liberi e padroni di voi stessi. E, se potete, godetevi un bel paesaggio di Montagna per assorbire le potenti vibrazioni di questa Terra.

 ESCAPE='HTML'

La qualità del tempo – Periodo di attesa, la terra è già fertile, ma la risalita è lenta, osteggiata dal gelo contro cui i semi devono combattere. Tenacia, resistenza e pazienza: ecco le doti di tutto ciò che nasce in questo mese e che deve lottare per affermarsi. Taciturni ed infaticabili, anche i nativi di Gennaio cullano grandi ambizioni, cercano sicurezza come forma di riscatto, arrivano tardi ma superano gli altri: l’ostinazione premia.

La pietra – Granato. Sarà perché evoca i chicchi purpurei della melagrana, tradizionalmente consumata a Capodanno, il granato è raccomandato dall’antica tradizione ai nati di Gennaio. Portato come anello, rafforza il corpo, addolcisce il cuore, alimentando passioni profonde ed amicizie leali…e per avere più fascino e potere seduttivo, meglio portarlo all’anulare sinistro.

Il vegetale – Noce. Due gherigli appaiati che ricordano gli emisferi cerebrali protetti dal cranio (il guscio): con questa immagine, la noce simboleggia la saggezza, ma anche la fecondità in quanto, a detta di Plinio, è un contenitore di beni preziosi. Perciò nelle antiche tradizioni nuziali, agli sposi non si lanciava il riso, ma noci da cui, in seguito i confetti.

L’animale – Tartaruga. L’abitudine di ritirarsi dentro il guscio che la protegge come una corazza, fa della tartaruga un buon amuleto contro gli attacchi esterni: simboleggia la forza interiore che aiuta a resistere alle difficoltà, proprio come fa la terra invernale indurendosi, per proteggere i semi. Nella mitologia maya ed azteca, la tartaruga è sostegno del mondo, invece in Cina sorregge il cielo e dai solchi della sua corazza, gli antichi saggi crearono gli esagrammi de I – Ching. E’ un buon augurio di stabilità e lunga vita e, poiché depone molte uova, anche di fecondità fisica e spirituale.

La festa – 17 Gennaio: Sant’Antonio Abate – Coincide con le antiche ferie sementine, che incoraggiavano il ritorno del Sole. Per Sant’Antonio Abate (da non confondere con il suo omonimo Sant’Antonio da Padova) è tradizione accendere grandi falò, conservandone i tizzoni come amuleti. Messo alla prova del calore, il Santo divenne una specie di Prometeo, rubando il fuoco dall’inferno con un bastone e l’aiuto dell’inseparabile porcellino, che aveva miracolosamente guarito. Per questo Sant’Antonio è il patrono degli animali, che il 17 benedice sui sagrati delle chiese a lui dedicate. Prima di lui, c’era un dio celtico, Lug, a regnare non solo sul fuoco e sugli inferi, ma anche sugli animali, tanto che veniva ritratto con un cinghialetto in braccio.

 ESCAPE='HTML'

BETULLA

 

SIMBOLI CHIAVE -  Iniziativa, creatività, intuito, eleganza, rinnovamento, rinascita, femminilità, maternità

LA SUA ANIMA SEGRETA -  Bella, elegante, resistente signora della montagna, la betulla veniva considerata la sede della dea bianca, ovvero la Luna. Gli sciamani la scalavano per raggiungere “gli altri mondi” dove la coscienza si espande; per i Germani era un talismano di fecondità; i Gitani testavano l’andamento della gravidanza secondo la caduta delle sue foglie. Plinio, invece, sosteneva che si usasse per realizzarne torce portafortuna per i riti nuziali. Si riteneva, inoltre, che il suo legno avesse proprietà protettive contro le energie negative, perciò era usata per segnare i confini agricoli e fabbricare culle, ma se ne traevano anche verghe per fustigarsi ed allontanare tentazioni e cattivi pensieri. Le venivano attribuiti anche proprietà magiche, come conferma la leggenda russa, in cui si narra che un contadino, vedendo un temporale in arrivo ed uno straniero che dormiva sotto una betulla, lo svegliò per offrirgli riparo. Per riconoscenza lo straniero gli disse “se sarai lontano da casa e provando una nostalgia acuta, vedrai una betulla contorta, bussa sul suo tronco e domanda – il contorto è in casa?” Poco tempo dopo, il contadino, trovandosi in Finlandia per una guerra e sentendo un’acuta nostalgia per la sua patria ed i suoi figli, vide una betulla e bussò sul legno pronunciando la misteriosa frase. Subito comparve lo straniero che ordinò ai suoi spiriti di ricondurlo a casa, regalandogli anche una borsa piena di monete d’oro.

I SUOI DONI -  Per sincronizzarsi con l’energia femminile e creativa della betulla, bisogna portarne un frammento di corteccia in tasca e visualizzarne l’immagine. Ecco i suoi doni: serenità, benessere, idee feconde, rapporti distesi con l’ambiente che influiscono positivamente sul tono psicofisico. In più potrà essere d’aiuto per controllare l’instabilità emotiva, i malesseri psicofisici, soprattutto quelli femminili legati al ciclo o alla gravidanza. Grazie alla sua forza, si possono anche tenere sotto controllo i piccoli contrattempi della quotidianità e le eventuali preoccupazioni legate alla casa ed alla famiglia.

IL SUO CONSIGLIO - Cerca di evitare ogni forma di rigidità, impara a rinunciare al superfluo e ad adattarti con flessibilità agli eventi: vedrai che essi si adatteranno a te.

 

 

 ESCAPE='HTML'

A Gennaio, dominato astrologicamente dal Capricorno e primo mese dell’anno, si addicono pietre forti, resistenti, dalle vibrazioni energeticamente equilibrate, che infondono sicurezza e favoriscono l’organizzazione delle idee, in vista di programmi concreti da attuare.

Onice - Ecco allora l’onice, che possiede la proprietà sia di facilitare il senso di radicamento nelle realtà, sia di sviluppare responsabilità e consapevolezza delle proprie possibilità ed una lucida valutazione degli eventi. Pietra di Saturno per eccellenza, nella variante scura, che richiama il colore della terra d’Inverno, potrà essere benefica, sia indossata come gioiello, sia utilizzata nella forma grezza, per fortificare il corpo e lo spirito, arginando i disturbi legati all’emotività. Nei momenti di debolezza, di malessere o di sottile malinconia, che spesso sono ricorrenti nelle buie giornate di Gennaio oppure quando si insinua qualche dubbio sulla capacità di realizzare i progetti per il nuovo anno, un’onice tra le mani potrà avere il magico effetto di riportarti su una solida base di fiducia e determinazione.

Tormalina – C’è anche un’altra pietra a cui attingere l’energia più in risonanza con gli aspetti stagionali e simbolici di questo mese: la tormalina, dalle molteplici varietà di colore, ma che in quella giallo-bruno ha proprietà molto affini all’onice. Aiuta infatti a superare gli stati di esaurimento, le situazioni in cui si avverte un calo di energia o che generano ansia, anche eventuali complessi di inferiorità ricorrenti. Le qualità saturnine, cioè fermezza nei propositi e costanza nell’impegno sono rinforzate da questa pietra, che mantiene bene collegati alla Terra ed in grado di valorizzare gli aspetti positivi del mondo materiale, collegando le energie spirituali al piano fisico. Non solo, la tormalina predispone anche a portare l’attenzione al proprio corpo e sembra che abbia 

 ESCAPE='HTML'

 

COSA SEMINARE

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2015 - Nel nuovo anno è necessario avviare un processo di rigenerazione nella vita quotidiana. Sul piano psichico, si risvegliano le qualità più idonee per nuove realizzazioni, cioè la determinazione e la volontà di riuscita. E’ il momento opportuno per gettare il seme dell’ambizione dentro di sé, affrontando ogni situazione con un atteggiamento mentale più deciso e convinto del proprio intimo potere. Sul piano materiale, si stimola il gusto per la ricostruzione ed il piacere di dare nuova vita alle cose. Proviamo dunque a riparare o trasformare abiti, oggetti, apparecchi, ambienti, ma anche ad esplorare cantine, ripostigli, alla ricerca di piccoli tesori da portare alla luce. Per avviare qualsiasi iniziativa, impresa, processo di rinnovamento sul piano pratico o personale, il requisito di base è una buona dose di determinazione e di intraprendenza.

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2016 - All’inizio del nuovo anno occorre poi uno slancio speciale per imprimere energia ad un nuovo corso, ad una nuova direzione di vita. Ed allora ecco, perfettamente in sincronia con il momento, che può fornire una certa forza d’urto per vincere l’inerzia e l’audacia per uscire dalla sicurezza, apparente, della consuetudine. Bisogna dunque sintonizzarsi  mentalmente su queste qualità energetiche, per attivarle soprattutto nei primi giorni dell’anno, quando si mettono a fuoco i progetti e le strategie d’intervento.

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2017 - L'amore è la forza che manda avanti il mondo, che dà sempre frutti, però per accoglierli al meglio, devi prima seminare nel tuo cuore l'ottimismo unito alla voglia di conoscere e frequentare persone in apparenza diverse da te. I rapporti sociali sono favoriti a patto che tu sia disponibile nei confronti di chiunque mostri un sincero interesse nei tuoi confronti, evitando di allontanare a priori chi non è in sintonia con il tuo modo di vedere le cose. 

COSA COLTIVARE

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2015 - C’è esigenza di contatto umani, ma con una certa selettività; di apertura alle novità, ma solo se culturalmente apprezzabili; di disponibilità a collaborare, ma su progetti innovativi o di ampio respiro e c’è anche una naturale inclinazione alla tecnologia più sofisticata. Non si possiedono queste virtù? E’ il mese giusto per coltivarle, con l’aiuto di un pizzico di creatività.

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2016 - Questo aiuterà a rendere il lavoro di gruppo più dinamico e coinvolgente, approfondire passatempi ed interessi, sperimentare applicazioni di avanguardia su computer e cellulare…e poi si lascino scorrere sul filo della comunicazione, idee che renderanno più libero e coinvolgente il dialogo con gli altri. Se desideri dare una struttura più definita al lavoro, se devi ricostruire materialmente il tuo ambito professionale, se ci sono programmi di ampliamento da attuare, è il momento opportuno.

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2017 - Guardare lontano, ma tenendo conto della realtà del presente, procedere con passi decisi, ma attenti e senza bruciare le tappe: applicando alla lettera i valori simbolici del cielo di Gennaio, potrai arrivare ad intravvedere effettivamente quei segnali di crescita tanto auspicati, almeno come promessa per il futuro. Se tendi a rimanere in disparte, a non farti mai sentire ed a lasciare che i colleghi si prendano i tuoi meriti, questo è il momento ideale per coltivare la capacità di essere protagonista. Invece di trovare sempre un buon motivo per lasciare spazio agli altri, abituati a vedere te stesso al centro del palcoscenico della vita. Sviluppa la tua autostima con esercizi di meditazione e visualizzazione. Focalizzati sui tuoi punti di forza e scrivili su un foglio, che terrai sempre con te, aggiornandolo di continuo: troppo spesso si dimenticano i piccoli successi quotidiani per dare spazio, spesso esagerato, agli insuccessi.

COSA ESTIRPARE

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2015 - Non c’è nulla di più efficace di una pulizia “speciale” all’inizio dell’anno. Energicamente, questo mette in moto l’insofferenza per le vecchie strutture, abitudini e regole, l’impazienza di sbarazzarsene e lo slancio per agire. Forse anche la spinta di qualche evento esterno indurrà a superare eventuali indecisioni e per appropriarsi della forza liberatoria dei Pianeti  si può procedere anche ad un rituale che aiuterà a fissare il proprio obiettivo: scrivere un elenco sincero di quello che risulta scomodo, pesante o superato e concentrarsi intensamente sul “programma di eliminazione” per interiorizzarlo in profondità dentro se stessi. Questo preparerà il terreno per interventi concreti nel corso dell’anno.

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2016 - Ogni inizio, si sa, implica una fine. Solo tu naturalmente puoi sapere cosa deve finire nella tua routine per lasciare posto al nuovo. Se non ci sono situazioni in evidente stato patologico, passa in rassegna i vari ambiti della tua vita, dalla salute alla sfera relazionale ed affettiva, dal lavoro al tempo libero, dalle abitudini alle aspirazioni e scopri dove c’è inerzia, dove avverti spreco di energia.

SUGGERIMENTI DAL CIELO 2017 - Fai un bell’elenco da tenere sempre bene in vista accanto a te e gradualmente, ma sistematicamente, comincia a depennare, a tagliare….ma è ovvio, non solo sulla carta!!! Il CIelo di Gennaio è sempre il cielo ideale per rivedere comportamenti e convinzioni che a torto potresti ritenere perfetti. Ecco perchè è importante eliminare un'erba infestante, cioè il pensiero di sentirti vittima delle circostanze che ti porta ad attribuire agli altri la colpa di tutto. Pensa al di fuori dei soliti schemi ed ad impegnarti per mantenere la concentrazione necessaria a svolgere qualsiasi incombenza. 

 ESCAPE='HTML'