Crea sito
 ESCAPE='HTML'

E’ il primo Fuoco dello Zodiaco, l’Elemento con cui si avvia il ciclo vitale raffigurato nei 12 Segni e quindi dotato delle energie necessarie per sostenere ogni inizio, ogni nascita: energie impetuose e dirompenti che sprigionano la forza generatrice di vita, l’esplosione originaria da cui prende avvio ogni processo creativo. La natura nella stagione di questo Fuoco si risveglia dal letargo invernale, si apre alla luce ed al calore, riprende con gioiosa violenza e comincia ad assumere nuove forme. Ma non c’è nuova nascita senza separazione ed ogni separazione implica una lotta da affrontare con slancio e coraggio: il Fuoco arietino ha dunque la carica aggressiva del bellicoso Marte, che rappresenta l’impulso istintivo alla sopravvivenza che afferma anche attraverso lo scontro e l’uso della forza. Il Fuoco si manifesta in noi anche come calore interno, come ardore che ci pervade quando si accende la passione alimentata dall’imperiosità del desiderio o dall’ebbrezza della vittoria. Ed è proprio dalla passione che scaturiscono idee, amori, progetti, trasformazioni e conquiste, tutte le creazioni personali nelle quali il nostro io si manifesta e si differenzia dagli altri.

COME VIVERLO PER STARE BENE

Il Fuoco dell’Ariete invita ad abbandonarsi alla vitalità interna che ci pervade andando oltre le remore della prudenza o della coerenza logica. E’ il momento dell’audacia, dell’istintività pura in cui ci si può concedere anche un pizzico di incoscienza, per lanciarsi in un’impresa che vi sta a cuore o che semplicemente vi eccita o vi diverte. “Prima agire, poi pensare” sia il vostro motto: non significa tanto gettarsi allo sbaraglio, quanto assecondare la spinta propulsiva che vi guida verso una situazione, una persona, un sogno. Questo Fuoco risveglia il guerriero dentro di voi e lo rende più operativo: se lo asseconderete con una disponibilità interiore spontanea e non critica, sarà l’artefice di qualche piccolo o grande trionfo personale. Vi aiuterà, per esempio, a dire dei sì e dei no con piena convinzione ed a  imporre anche agli altri un’immagine di voi stessi più intraprendente e volitiva.

 ESCAPE='HTML'

La qualità del tempo – Salendo dalle radici, l’energia vitale gonfia i germogli e fa spuntare gli steli. E’ un periodo cruciale che alterna momenti di indolenza e debolezza ad altri di intenso dinamismo. Riposata dal sonno invernale, che l’ha resa più ricca  e generosa, la terra infonde il proprio slancio in tutto ciò che nasce in questo mese, dandogli i caratteri della velocità, dell’intraprendenza e dell’entusiasmo. Lotta, iperattività e passione anche per i nativi di Aprile, che amano la conquista, ma mancano di fermezza e la loro grinta può nascondere un’intima debolezza.

La pietra – Diamante – L’etimologia porta ad un significato di “invincibile” ed in effetti, così forte e dura da non poter essere tagliata, se non da una pietra della stessa specie, questa pietra lo è. Il diamante è il simbolo del coraggio, che contrasta l’affaticamento primaverile ed, a detta degli antichi, ne basta un frammento, purchè regalato, per avere idee più chiare, sentimenti sinceri e storie inossidabili. Portare un diamante sulla destra garantirebbe potere efficace, purchè usato con coscienza, tanto che la storia riporta casi di famosi diamanti maledetti che conserverebbero e trasmetterebbero per sempre la negatività scatenata da azioni sbagliate.

Il vegetale – Acacia – Bella pianta solare dall’emblematico messaggio di resurrezione. Secondo la leggenda massonica, nascendo sulla tomba del maestro Hiram di Tiro, permise ai suoi discepoli di rinvenirne il corpo dopo l’assassinio e consentire la sua rinascita negli allievi. Con il giallo dei suoi fiori, l’acacia sancisce la vittoria della luce sulle tenebre, assumendo il significato di saggezza e fratellanza.

L’animale – Lepre – Secondo un’antica credenza, nella Luna Piena di primavera gli antichi vedevano immagini fantasiose. Tra queste la più gettonata arriva dalla Cina, dove la lepre appare nel disco lunare, intenta a triturare piante medicinali in un mortaio. Molte leggende ne fanno una messaggera di rinascita primaverile (come la Luna che si rinnova ogni mese) e la sua proverbiale fecondità la rende un simbolo bene augurale di accrescimento e fortuna.

La festa – 23 Aprile, San Giorgio – Il leggendario cavaliere vincitore del drago, simbolo del Sole che trionfa sull’oscurità, nell’Europa contadina era identificato con il Verde Giorgio, una sorta di spirito silvano garante della fecondità di uomini ed animali. Per rievocarlo ci si spruzzava con frasche bagnate in acqua fluviale, quindi i giovani del villaggio mangiavano insieme una torta rustica.

 ESCAPE='HTML'

ONTANO

SIMBOLI CHIAVE – Forza, ardore, passione, resistenza, eccitazione, combattività, purezza

LA SUA ANIMA SEGRETA – Si considera questa pianta protettiva nei confronti del fuoco e dell’acqua (incendio, annegamento) che possono essere anche distruttivi oltre che benefici. Inattaccabile dall’acqua perché il suo legno serviva per le fondamenta e la costruzione di ponti e strade; se ne facevano anche gli zoccoli che isolavano dall’umidità e recipienti caseari, da cui la denominazione di “custode del latte”. L’ontano, però, ha anche un impiego bellicoso, perché vi si intagliavano gli zufoli ed i corni che servivano ad incitare i soldati alla battaglia. Inoltre, poiché cresce presso le paludi viene indicata anche come la pianta custode dell’Oltretomba e simboleggia il passaggio tra i due Mondi, quello dei vivi e quello dei morti. Una particolarità curiosa su questa pianta è data dal fatto che l’ontano ha interessanti proprietà tintorie per il lino e la lana, infatti dalla corteccia si ricava il rosso, dai fiori il verde, dai rami il marrone, che sono rispettivamente i simboli del Fuoco, dell’Acqua e della Terra. Pare anche che sotto i colpo della scure il legno si arrossi, come se la pianta sanguinasse, da qui il legame con le battaglie e forti passioni del cuore. In molte leggende tedesche, si parla della donna ontano, bellissima e seducente, che punisce gli uomini libertini, trasformandosi in una creatura pelosa, ogni volta che si trova tra le loro braccia. Da qui la morale di seguire sempre il cuore e non i desideri della carne.

I SUOI DONI –  Accarezza un ontano, guardalo, chiamalo pronunciandone il nome, perché la sua magia ardente e combattiva giunga fino a te. Ti donerà coraggio nell’affrontare lotte e competizioni, capacità di resistere pur di raggiungere la meta, passione per il tuo lavoro, volontà nel mantenere le promesse. Inoltre ti proteggerà da rivalità ed invidie, prevenendo colpi di testa e scontri su questioni di gerarchia e di ruoli.

IL SUO CONSIGLIO – Non soffocare il fuoco della passione, ma disciplinalo, incanalando la sua energia verso obiettivi sempre più spirituali. Ricorda inoltre, che ogni cosa ha i suoi tempi e i suoi ritmi: non forzare il destino.

 ESCAPE='HTML'

Aprile è il mese del risveglio, dei nuovi inizi, della vita in natura che riprende il suo ciclo, della luce e del calore che trionfano sui grigiori invernali. E’ dunque in sintonia con la pietra che rappresenta proprio la vitalità, la carica energetica che esplode e trionfa, che ha il colore intenso e brillante, che pulsa nelle vene e diffonde la vita: il rubino. L’altra pietra legata al mese di Aprile è sempre rossa e vibrante: il diaspro rosso.

Rubino – E’ la pietra dell’Ariete e di questo Segno enfatizza il dinamismo, l’intraprendenza, il coraggio, ma anche lo slancio creativo e l’audacia necessaria per mettersi in gioco, per rischiare. Qualità di cui potresti sentire particolarmente la necessità in questo periodo, che comunque, metaforicamente, richiama ai nuovi inizi, a nuove semine. Un gioiello con un rubino ti conferirà la giusta grinta, ne avvertirai le radiazioni stimolanti, che ti tenderanno più audace anche nelle conquiste amorose. E’ una pietra legata all’eros ed alla passione: dissolvendo timidezza e timori, ti aprirà al potere creativo e rigenerante di una sessualità espressa con pienezza e vissuta con gioia.

Diaspro rosso – Un valido sostituto del rubino è il diaspro rosso, che possiede vibrazioni rivitalizzanti molto simili al rubino e regolarizza la circolazione delle energie nel corpo. E’ una pietra davvero “dura”, resistente, che collega con l’energia primaria della Natura e con il flusso vitale, che dal 1° chakra, alla base della spina dorsale, si espande lungo i canali energetici dell’organismo. Può diventare dunque un eccellente aiuto per contrastare l’affaticamento, che spesso si avverte all’inizio della Primavera. Ha inoltre la proprietà di rendere più combattivi e di infondere la fiducia necessaria per affermarsi in ogni confronto e per non cedere allo scoraggiamento. Per tradizione, il diaspro rosso aiuta le donne durante il parto e favorisce la nascita. Perché allora non farne uso per alimentare anche tutto quello a cui vuoi dare vita in questo periodo? Un progetto, un entusiasmo novo, un interesse, un amore…

 ESCAPE='HTML'

COSA SEMINARE

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2015 - Una buona iniezione di dinamismo renderà la mente attivissima, così come il corpo, che vuole produrre e vuole avviare qualcosa di concreto e tangibile. Le energie possono rivolgersi proprio in questa direzione, ma soprattutto possono essere rivolte alla terra, partecipando in modo diretto al suo naturale processo produttivo. Dunque è il momento opportuno per seminare davvero!!! Sul balcone, in giardino, sul davanzale, puoi affidare alla terra i semi scelti ed attenderne la crescita, osservandola e curandola con amore. E’ un lavoro quasi elementare nella sua semplicità, ma se lo farai con attenzione e rispetto, consapevole di quanta vita si racchiude anche in un piccolo seme, potrà stimolare profonde riflessioni in te.

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2016 - In questo rifiorire della Natura, se sei una persona mite e conciliante, portata a cedere alle ragioni degli altri, abituata ad ignorare le tue esigenze e le tue emozioni, è finalmente arrivato il momento giusto per affermare la tua individualità. Non è un invito ad avanzare egoistiche rivendicazioni, ma a pronunciare dei “sì” e dei “no” mirati, che corrispondono quindi, esattamente, al tuo sentire, senza preoccuparti del giudizio degli altri. Se non hai l’abitudine a farlo, è arrivato il momento per manifestare chi sei veramente. Il mantra del mese di Aprile, può essere tranquillamente “Io sono” ed il seme da spargere è la tua autenticità.

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2017 - Questo Cielo di Aprile ti invita a seminare dentro di te la consapevolezza di come ogni obiettivo sia alla tua portata, unitamente alla coscienza delle tue doti personali, che ti aiutano a realizzare al meglio la tua personalità. La forte energia di questo periodo potrebbe renderti difficoltoso il sonno: l'olio essenziale di maggiorana, che aiuta a smettere di rimuginare al momento di addormentarsi, favorisce un riposo rigenerante. Bastano 10 gocce di olio nella vasca per un bagno capace di allontanare qualsiasi pensiero fastidioso; se preferisci, puoi mettrne 3 gocce sul cuscino e l'efficacia è comunque garantita.

COSA COLTIVARE

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2015 - Ci sono bambini intorno a te? Figli, allievi, nipoti, ma anche figli di amici oppure di parenti? Tra i benefici effetti che in questo mese “fioriscono” c’è anche il piacere di guidare, proteggere, trasmettere entusiasmi e conoscenze proprio ai giovanissimi, entrando con generosa disponibilità nel loro mondo. Cerca allora di coltivare il tuo rapporto con i più piccoli, miglioralo, rendilo più vivo e coinvolgente. Come? Soprattutto con l’ascolto, ti accorgerai che hanno anche loro tante idee e scoperte da comunicarti e che, sostituendo la spontaneità del dialogo all’esigenza di controllo, adeguandoti di più ai loro tempo ed alle loro curiosità, potrai trascorrere momenti gioiosi e piacevolissimi con loro. Al punto da ridestare un po’ anche il bambino che è in te.

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2016 - Nella frizzante atmosfera primaverile, la Natura si dispiega in tutta la sua bellezza e la sua armonia ed affiora istintivamente il desiderio di una maggiore sintonia con i ritmi ed i processi naturali. Molti avvertono la necessità di un’alimentazione più leggera ed essenziale, altri avvertono la necessità della cura di sé e del proprio corpo attraverso le risorse naturali a disposizione, oppure di un approfondimento delle tematiche connesse all’ecologia ed al rispetto dell’ambiente. Nulla di meglio che, sotto il cielo di Aprile, stimolare la mente a coltivare più concretamente l’interesse per il nostro habitat naturale attraverso letture, conoscenze ed esperienze dirette.

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2017 - I risultati migliori si ottengono sempre impegnandosi a fondo ed avendo l'umiltà di ammettere eventuali sbagli commessi, che ora rendono necessario un piccolo cambiamento di rotta. Non cercare di rivoluzionare la situazione, ma limitati a riconoscere e migliorare i tuoi punti deboli. Coltiva sempre l'arte dell'umiltà, che favorisce la crescita personale, imparando ad ammettere i tuoi limiti e ad accettare l'aiuto di chi ti sta intorno. Ricorda l'antico detto tibetano orgoglioso è come una tazza rovesciata, che non lascia entrare nulla.

COSA ESTIRPARE

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2015 - E’ tempo di tagli, lotta agli sprechi, risparmio: in questo mese anche gli Astri ribadiscono l’invito ad adottare misure sostenibili per l’economia personale e familiare. Metti allora nero su bianco il tuo bilancio, elencando con precisione le entrate e le uscite, cerca di individuare dove puoi intervenire per ridurre il superfluo, l’inutile, quello di cui puoi fare tranquillamente a meno o che può essere sostituito con qualcosa di più utile a te ed alle tue energie. Tutto questo, senza diventare triste, ma impegnandoti con fantasia e creatività nel predisporre al meglio la tua “privata” legge di stabilità.

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2016 - In Aprile, soprattutto, la luce viene in contatto con l’ombra rappresenta la coscienza che si confronta con l’oscurità dell’inconscio. Per trarre vantaggio da questo momento energetico, basta poco, come liberarsi di ciò che è rotto e non più utilizzabile o che riporta la nostra mente a ricordi ed esperienze negative. Fare pulizia è corroborante per il corpo e per lo spirito: eliminare apparecchi inservibili, oggetti non più riparabili e poi lettere, abiti, materiale del passato che ha fatto il suo tempo può essere un modo efficace per creare nuovi spazi nella casa e nell’anima. Insomma le famose “pulizie di Primavera” che sono stancanti, ma altrettanto curative ed efficaci!!!

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2017 -  Non dare subito totale fiducia a chi non conosci e che sono subito pronte e promettere soprattutto grandi guadagni o amore eterno travolgente. Sforzati di tenere lontano dal tuo cuore la sventatezza che ti fa credere alle promesse di chi agisce in malafede e ti spinge a lasciari andare ad eccessi di ogni tipo, in tutti i settori della vita. Il "saluto al sole" è la posizione yoga che ti può aiutare a raggiungere e mantenere l'equilibrio necessario per non comportarti con troppa ingenuità. Eseguito ogni mattina, il saluto si rivolge alla tua energia vitale ed è una sorta di meditazione accompagnata da 12 posizioni che ti permettono di focalizzarti a livello mentale, tonificando al tempo stesso il corpo.

 ESCAPE='HTML'