Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Dal Latino Juno, sacro a Giunone. Dedicato al Sacro Cuore di Gesù. Influenzato da Mercurio, promuove la comunicazione e la cultura.

Giugno, denominato anche Mese del Sole, è il sesto mese dell'anno secondo il calendario gregoriano, ed è il primo mese dell'estate nell'emisfero boreale e il primo dell'inverno nell'emisfero australe; consta di 30 giorni e si colloca nella prima metà di un anno civile. La denominazione Mese del Sole deriva dal fatto che in corrispondenza del 21º giorno del mese, ovvero nel solstizio d'estate, l'asse terrestre presenta un'inclinazione tale da garantire la massima durata di luce nell'arco di un giorno. In contrasto con il solstizio d'estate, il solstizio d'inverno che cade il 22 dicembre, rappresenta il giorno dell'anno solare più corto, in quanto l'asse terrestre raggiunge un valore di declinazione negativa, rappresentando quindi l'inizio della stagione invernale nell'emisfero boreale.

IL NODO DI SAN PIETRO

Secondo una leggenda popolare la madre di San Pietro per svariate ragioni quando morì, fu condannata all’inferno. San Pietro pregò molto il Signore affinchè la madre potesse ottenere la grazia. Così il Signore calò una corda all’inferno per far sì che la donna ci si potesse arrampicare. Mano a mano che saliva, però, la madre di San Pietro si accorse che altri stavano risalendo e cominciò ad urlare e scalciare rivendicando solo per sè quell’opportunità. Tutti questi movimenti causarono la rottura della corda e la caduta della donna nuovamente all’inferno. Così il Signore le concesse un solo giorno all’anno – il 29 Giugno – per andare in Paradiso a fare visita al figlio. Da quel momento il 29 Giugno è legato a temporali furiosi, che si dice siano scatenati dalla madre di San Pietro, che fa sempre un pandemonio quando, controvoglia, le tocca tornare all’inferno.

Da fare con Luna Crescente

FRUTTETO - Trapiantare le piante dì kiwi coltivate in vaso.

ORTO - Seminare barbabietola, basilico, carota, fagiolino e fagiolo rampicanti, prezzemolo, zucchina. Trapiantare/piantare all’ aperto: cavolo cappuccio estivo-autunnale, indivia riccia e scarola, lattuga, pomodoro tardivo, porro, sedano, zucchina. Propagare per talea salvia e rosmarino. Esercitare sempre la massima attenzione in presenza di parassiti o lumache che si nutrono del le giovani foglie, intervenire con prodotti specifici.

GIARDINO - Seminare: campanula, garofano, malva rosa, primula, violacciocca.Trapiantare il tappeto erboso in rotoli. Mettere a dimora il geranio in piena terra.Trapiantare le erbacee annuali o perenni a fioritura autunnale.

Da fare con Luna Calante

FRUTTETO - Effettuare la potatura verde su drupacee e vite. Effettuare il diradamento dei grappoli sulla vite. Eliminare i polloni di castagno. Innestare l’olivo.

ORTO - Seminare: bietola da coste, finocchio precoce. In semenzaio all’aperto: cavolo, indivia riccia e scarola, lattuga, radicchio, porro, sedano. Cimare: anguria e melone. Ombreggiare i semenzai. Rincalzare: fagiolo, melanzana, patata, peperone, pisello. Distribuire la pacciamatura. Disporre i tutori per gli ortaggi che ne hanno bisogno. Cimare e asportare le femminelle del pomodoro.

GIARDINO - Cimare il crisantemo. Potare alberi, arbusti, rampicanti e roseti sfioriti. Estirpare e riporre i bulbi sfioriti. Sarchiare le aiuole con piante da fiore. Pacciamare il sottochioma di alberi e arbusti.


 

 ESCAPE='HTML'

Grazia, dal Latino “bene accetto”; ricorrenza 1/6. Portafortuna: sabato, stella di Natale, 8

Lia, dall’Ebraico “stanca”; ricorrenza 1/6. Portafortuna: domenica, arancione, noce moscata, 4

Igor, dallo Scandinavo “progenitore”; ricorrenza  5/6. Portafortuna: domenica, oro, 4

Primo, dal Latino “primo nato”; ricorrenza 8/6. Portafortuna: sabato, quarzo fumè, 8

Efrem, dall’Ebraico “fruttificare, crescere”; ricorrenza 9/6. Portafortuna: lunedì, frutta in legno, 2

Diana, dal Latino “celeste, luminosa”; ricorrenza 10/6. Portafortuna: lunedì, ninfea, 2

Egle, dal Greco “fulgida”; ricorrenza 10/6. Portafortuna: lunedì, mezzaluna in argento, 2

Alvaro, dal Germanico “colui che difende tutti”; ricorrenza 11/6. Portafortuna: venerdì, giada, 6

Rossana, dal Persiano “splendente”; ricorrenza 11/6. Portafortuna: venerdì, smeraldo, 6

Guido, dal Germanico “bosco, legno”; ricorrenza 12/6. Portafortuna: lunedì, betulla, 2

Antonio, Antonella, dal Greco “fiore”; ricorrenza 13/6. Portafortuna: lunedì, fiore bianco, 7

Ornella, dal Latini “frassino”; ricorrenza 13/6. Portafortuna: mercoledì, foglia di frassino, 5

Alina, dall’Arabo “voluttuosa”; ricorrenza 14/6. Portafortuna: domenica, scarabeo, 1

Vito, dal Latino “vita” o dal Germanico “legno”; ricorrenza 15/6. Portafortuna: giovedì, quercia, 3

Adolfo, dal Germanico “nobile, lupo”; ricorrenza 17/6. Portafortuna: sabato, foglia di edera, 8

Calogero, dal greco “bel vecchio”; ricorrenza 18/6. Portafortuna: domenica, topazio, 4

Ettore, dal Greco “reggete della città”; ricorrenza 20/6. Portafortuna: lunedì, chiave d’argento, 2

Luigi, Luisa, dal Germanico “illustre in battaglia”; ricorrenza 21/6. Portafortuna: domenica, sole, 4

Raoul, dal Germanico “lupo solitario”; ricorrenza 21/6. Portafortuna: domenica, incenso, 4

Albano, dal Latino “nativo della città di Alba”; ricorrenza 21/6. Portafortuna: martedì, ematite, 9

Lanfranco, dal Francese “uomo libero nel paese”; ricorrenza 23/6. Portafortuna: giovedì, tao, 3

Giovanni, dall’Ebraico “Dio ebbe pietà”; ricorrenza 24/6. Portafortuna: mercoledì, farfalla, 5

Ivano, dal Russo “Ivan (Giovanni)"; ricorrenza 24/6. Portafortuna: mercoledì, farfalla, 5

Guglielmo, dal Germanico “volontà che protegge”; ricorrenza 25/6. Portafortuna: lunedì, vaso, 5

Marzio, dal Latino “dedicato a Marte”; ricorrenza 25/6. Portafortuna: martedì, coccodrillo, 9

Rodolfo, dal Germanico “lupo solitario”; ricorrenza 26/6. Portafortuna: domenica, girasole, 4

Attilio, dal Latino “nonno”; ricorrenza 28/6. Portafortuna: mercoledì, volpe, 5

Pietro, Piera, dal Greco “pietra”; ricorrenza 29/6. Portafortuna: lunedì, sassolino bianco, 2

Paolo, dal Latino “piccolo”; ricorrenza 29/6. Portafortuna: mercoledì, scoiattolo in legno, 5

 ESCAPE='HTML'

Nella floriterapia il Guaritore del segno dei Gemelli, che governa il mese di Giugno, è Cerato (nella foto). Alla natura geminiana si associano anche Heather e Sweet Chestnut.

CERATO – E’ la Plumbago o Piombaggine, un piccolo arbusto, con graziosi fiori a cinque petali, di colore blu e privi di profumo. L’assenza di aroma nei fiori denota una “mancanza di personalità” della pianta, che è la stessa caratteristica si può riscontrare nel fatto che essa non cresce spontaneamente allo stato selvatico, ma solo se coltivata. Da questo punto di vista Cerato ricorda la natura dei Gemelli, segno brillante, curioso, di grande intelligenza, non di rado volubile, incoerente, sempre pronto a cambiare idea in base alle influenze esterne. Il tipo Cerato ascolta, si informa, chiede consiglio a tutti sulle questioni più disparate, tuttavia la dote della disponibilità all’ascolto in lui si esaspera e si trasforma in difetto, ovvero nell’incapacità di decidere da solo. I bambini Cerato risultano socievoli e simpatici, però sono insicuri e suggestionabili. Spesso hanno intuizioni ed idee migliori dei coetanei, ma le abbandonano per seguire quelle di amici più audaci e più sicuri di loro. L’azione equilibratrice: incrementa la fiducia in se stessi, accresce l’autostima e l’autonomia di giudizio. Inoltre predispone a fidarsi della propria “voce interiore” e, quando necessario, anche ad andare controcorrente rispetto alle opinioni degli altri.

HEATHER – E’ l’Erica, un arbusto dai fiori multicolori ed appariscenti, che attirano sulla pianta un gran numero di insetti. In questo senso Heather rispecchia la tendenza all’esibizionismo dei Gemelli e la smania di questo segno di essere al centro dell’attenzione. Il tipo Heather è molto loquace, parla continuamente di sé e si interessa poco alla vita degli altri. Non tollera la solitudine e non si fa scrupoli a raccontare fatti intimi a persone appena conosciute. I bambini Heather sono chiacchieroni e spesso inventano storie inverosimili per catturare l’attenzione degli adulti. L’azione equilibratrice: favorisce l’introspezione, il silenzio interiore e consente di sviluppare un sincero interesse per gli altri.

SWEET CHESTNUT – E’ l’albero del Castagno. Il tipo Sweet Chestnut corrisponde al lato buio della natura dei gemelli, segno dal carattere allegro, vivace, solare, che tuttavia, ogni tanto, attraversa fasi di scoraggiamento e tristezza dall’origine indefinita. Il tipo Sweet Chestnut vive con un’opprimente sensazione di vuoto interiore, si sente perso e non riesce a coltivare la speranza di un miglioramento. I bambini Sweet Chestnut sono apprensivi e timorosi. Inoltre, spesso, pongono ai genitori domande relative alla morte, all’abbandono, alla separazioni da chi si ama. L’azione equilibratrice: è efficace per riportare la luce nell’anima, per rafforzare la speranza e rendersi conto che nulla finisce, ma tutto si trasforma.

 ESCAPE='HTML'

“Ciò che è in basso è come ciò che è in alto; ciò che è in alto è come ciò che è in basso. Con queste cose si compiono i miracoli dell’Uno”  (Ermete Trimegisto, Tavola Smeraldina, tratta dal Corpus hermeticum)

LA SORGENTE – La formula riassume succintamente la concezione ermetica diffusa nel periodo ellenistico dall’Egitto alle coste mediterranee attraverso la raccolta di testi esoterici, detta Corpus hermeticum, attribuita a Ermete Trimegisto, personaggio mitico, forse mai esistito. Questa filosofia, che lungo i secoli è stata considerata la “filosofia occulta per eccellenza, si fonda sul principio che l’essere umano è, nel suo piccolo, un microcosmo rispetto all’universo, considerato come macrocosmo. Sulla scia dell’insegnamento ermetico, ci rendiamo conto di come sia falsa l’idea dell’opposizione fra spirito (Cielo) e materia (Terra), perché la materia, pur nella sua apparente immobilità, è un’espressione dello spirito, una sua riproduzione.

DISSETARSI FA BENE – Immaginiamo il corpo umano: nel suo scheletro contiene il regno minerale, nella sua attività ghiandolare contiene le forze di crescita tipiche del regno vegetale, nel suo sistema nervoso gode della capacità di percepire e di muoversi propria del regno animale. Insomma, i tre regni della natura sono anche in noi. Ma l’uomo ha qualcosa in più: nel calore del sangue può sperimentare la forza radiante dell’Io e dell’Uno. Riflettendo sulla forma ermetica, potremo scoprire che ognuno di noi possiede tre stati di coscienza (la condizione di veglia, il sonno con i sogni ed il sonno profondo) e che l’anima è dotata di tre facoltà (il pensare, il sentire ed il volere) proprio come l’universo è costituito da tre grandi sfere, ovvero la sfera dei quattro Elementi (Terra, Acqua, Aria, Fuoco), il firmamento in cui ruotano i Pianeti ed infine, il Cielo delle stelle fisse o delle costellazioni. Come non pensare, dunque, che l’uomo è in sintesi armonica dell’universo?

 

 ESCAPE='HTML'

GLI INGRESSI DEI PIANETI DI GIUGNO 2015
 

5 Giugno h. 17:34 Venere in Leone: sentimenti forti, tendenza a gratificare ed a pilotare il partner per creare legami di dipendenza, oppure a sopravvalutarlo come supereroe con il rischio di delusioni, successo e consensi in situazioni sociali, a teatro, feste o sulla pista da ballo, look raffinato e che si fa notare.

6 Giugno h. 23:32 Vesta in Ariete: testa calda e cuore infiammabile, passione e coinvolgimento che firmano le scelte del momento, desiderio erotico.

15 Giugno h. 02:39 Saturno retrogrado in Scorpione: ritorno sui propri passi, bisogno di introspezione e silenzio, tendenza ad irrigidirsi su posizioni antiquate, cocciutaggine.

21 Giugno h. 18.39 Sole in Cancro: attaccamento ai valori tradizionali ed agli affetti familiari, prevalenza dei ricordi con accenti nostalgici, spirito poetico e sensibile alle problematiche altrui, attenzioni e premure verso bimbi, anziani o creature indifese.

24 Giugno h. 15:34 Marte in Cancro: battaglia a livello familiare, iniziative importanti a favore della casa con prese di posizione nel corso di un’assemblea condominiale, rischio di ustioni o di piccole ferite, maneggiando elettrodomestici od utensili da cucina, consigliabile la massima prudenza, soprattutto con il forno.

GLI ASPETTI PRINCIPALI

6 Giugno h. 01:38 Marte in Gemelli in sestile a Giove in Leone: desiderio o decisione di acquistare una macchina nuova, viaggi veloci ed appaganti, terapia od intervento chirurgico perfettamente riuscito, polemica sedata da un personaggio autorevole. Segni in gioco: Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia

6 Giugno h. 08:23 Venere in Leone in trigono a Saturno in Sagittario: progetti costruttivi di convivenza o matrimonio, cure estetiche antiaging.  Segni in gioco: Ariete, Leone, Sagittario

8 Giugno h. 23:56 Sole in Gemelli in sestile a Giove in Leone: ottime relazioni tra insegnanti ed allievi, fortuna negli investimenti e al gioco, appoggi e vantaggi da persone influenti, rientro di persone care dall’Estero. Segni in gioco: Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia

9 Giugno h. 09:30 Marte in Gemelli in sestile a Urano in Ariete:   decisioni azzardate, ma vincenti, vittoria in competizioni sportive estreme, voglia di velocità, notti brave con amici. Segni in gioco: Ariete, Gemelli, Leone, Acquario

10 Giugno h. 14:52 Mercurio in Gemelli in sestile a Urano in Ariete: corteggiamento condotto con intelligenza e stile, progetto per incontrare la persona de cuore o ritrovare luoghi e situazioni chiare, dono raffinato, offerto con signorilità. Segni in gioco: Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia

10 Giugno h. 23:30 Sole in Gemelli in sestile a Urano in Ariete:  notizie bomba e sorprese piacevolissime da festeggiare con un brindisi, promozione garantita da un’interrogazione fortunata, guadagno inatteso subito investito in cultura o viaggi. Segni in gioco: Ariete, Gemelli, Leone, Bilancia

14 Giugno h. 17:56 Sole in Gemelli  congiunto a Marte in Gemelli : autoironia che porta consensi, feste e divertimenti anche sopra le righe; confronto con studiosi su argomenti scientifici e di attualità. Segni in gioco: Gemelli, Bilancia, Acquario

22 Giugno h. 15:46 Giove in Leone in trigono a Urano in Ariete: colpo di fortuna su vari fronti, in primo luogo quello finanziario, causa legale vinta in prima istanza, incontro del destino con una persona importante, soluzione improvvisa di un conflitto. Segni in gioco: Ariete, Leone, Sagittario

29 Giugno h. 08:26 Venere in Leone in trigono a Urano in Ariete: invito inatteso ad una festa vip, look elegantissimo con un tocco di stravaganza, colpo di fulmine che potrebbe sfociare nel matrimonio. Segni in gioco: Ariete, Leone, Sagittario

SE DESIDERI L’AMORE – Venere è per chi vuole divertirsi e non invita a cercare l’amore di tutta la vita. Ma è possibile incontrarlo in qualche ambiente familiare in cui potresti capitare nel tuo viaggio. Cerchi allora, di sollecitare possibili inviti ed anadare a vedere come vivono le famiglia di quei luoghi, perché l’amore potrebbe trovarsi proprio in una di loro o di quelle abitazioni.

SE CERCHI RAPPORTI D’AFFARI – Mercurio, segno legato ai viaggi ed ai commerci, dice che ovunque sarai, potrai trovare non soltanto nuove amicizie, ma anche la possibilità di fare affari. Se vuoi o acquistare o vendere una seconda casa, il periodo non potrebbe essere migliore.

SE VUOI STARE BENE CON TE STESSO – La Luna sostiene che se intendi organizzare un viaggio, che sia una vacanza rigenerante, perchè hai bisogno di trovare un luogo un po’ magico e che non sia troppo affollato, frequentato da persone che rispondano a canoni di buona educazione. Non potresti sentirti bene in mezzo alla folla vociante e disordinata, a frasi volgari ed andirivieni fatti per esibirsi!

UN CONSIGLIO PER TUTTI – Mercurio raccomanda di non fare conto sul denaro altrui se si vuole viaggiare serenamente.
 

 ESCAPE='HTML'

LE TUE REALIZZAZIONI – Se vuoi assecondare la qualità energetica del mese, predisponi per te dei programmi di basso profilo e fai poco affidamento sulla partecipazione e l’interessamento degli altri. Non è il momento adatto per rinnovare il look o arredamento oppure per allargare la rete di contatti professionali o ancora per cercare nuovi clienti. Meglio prendere tempo, analizzare lucidamente il pro e il contro delle situazioni e soprattutto cercare di contenere le spese. Le circostanze potrebbero imporre una maggiore austerità, così da non ritrovarti con sensi di colpa nel caso di divertimenti in eccesso, che l’arrivo della stagione estiva solletica sempre un po’.

I TUOI RAPPORTI – Anche la sfera affettiva potrebbe subire qualche scivolone, soprattutto nel dialogo. Fantasie e sogni dovrebbero essere assenti nello scenario del cuore, anche perché spesso, in Estate ci si ritrova a valutare i rapporti in termini di dare-avere  e meno in termini di affinità elettive o romantiche connessioni. Si potranno però vedere più chiaramente aspetti della personalità degli altri e della propria, su cui è bene soffermarsi a riflettere, cogliendo l’occasione di sfruttare la bella stagione per momenti da trascorrere in compagnia di se stessi.

IL TUO PERCORSO INTERIORE – Non si devono prendere troppo sul serio certe sensazioni negative che raffreddano l’animo. A volte una rinuncia può rappresentare un passo avanti nella propria via di crescita spirituale, portandoci serenità e gioia di vivere. Allontaniamo eventuali sfumature di masochismo nel nostro comportamento, così come il desiderio di giudicare gli altri, anche perché è bene imparare che, spesso, quello che non tolleriamo nel prossimo è proprio quello di cui si è privi o che non si riesce a manifestare. 

 ESCAPE='HTML'