Crea sito
 ESCAPE='HTML'

Con l’ultimo dei Segni di Acqua che conclude la sequenza dei Segni zodiacali, l’esperienza terrena, completato simbolicamente il suo percorso, si ricongiunge con l’essenza spirituale, il Tutto di cui è parte. Dall’Acqua primordiale delle origini da cui è scaturita la vita (Cancro) all’Acqua delle misteriose profondità in cui si compie ogni ciclo di morte-rinascita (Scorpione), siamo giunti all’Acqua  del Grande Oceano che tutto avvolge ed a cui tutto torna, metafora all’infinito, di incessante rigenerazione. L’Acqua, per la sua forza dilagante, per la sua mobilità e pregnanza, richiama simbolicamente le emozioni che ci sommergono come una marea potente ed incontrollabile o ci attraversano come dolci onde carezzevoli. L’Acqua Nettuniana rappresenta la fonte stessa delle emozioni, cioè l’anima con la sua sensibilità sottile, la sua ricchezza intuitiva, la sua vitalità spirituale e la capacità di entrare in risonanza con tutto ciò che vive, con sentimenti di amore e compassione. Nella stagione di passaggio, mentre in Natura si rinnova la metamorfosi tra Primavera ed Estate, in questa Acqua ci sono tutte le potenzialità da attuare, tutte le seduzioni e le magie della vita.

COME VIVERLO PER STARE BENE

Il primo passo da fare per assorbire al meglio le vibrazioni dell’avvolgente Acqua dei Pesci dovrebbe essere quello di abbandonarsi, cioè di allentare il controllo razionale e creare uno stato interiore di fluidità. Allora potranno arrivare sogni chiarificatori e premonitori, ispirazioni, intuizioni illuminanti, immagini ed intenti che scaturiranno da una ritrovata fecondità spirituale. Raccoglietevi in meditazione, fate yoga, scegliete pratiche psico-spirituali che facilitino il risveglio o il potenziamento della sensibilità psichica e, in caso di necessità, curatevi con rimedi che operino anche sul piano delle energie sottili. Incoraggiate i fermenti creativi quando si manifestano ed approfondite i suggerimenti dell’intuizione e della fantasia, che non arrivano per caso. Sforzatevi di superare ogni sentimento di separazione tra voi e gli altri per lasciare emergere il senso di intima connessione e di amore indifferenziato che è il dono prezioso di questa Acqua.

 ESCAPE='HTML'

La qualità del tempo – Arriva l’acqua del disgelo che si infiltra nel terreno e lo nutre: spuntano così i primi fiori, mentre i germogli si gonfiano preparandosi a sbocciare finchè una nuova ondata di gelo li trattiene. Per tale ragione tutto ciò che ha vita in questo mese tende a esitare, incerto tra sonnolenza e sprazzi di vitalità. Come i germogli, i nativi vivono chiusi in se stessi, ma con antenne sviluppatissime tese a captare i messaggi dall’esterno, temono di esprimersi, ma hanno un’interiorità molto ricca, creatività e talenti artistici da far germinare.

La pietra – Acquamarina – Per i marzolini romantici ed ipersensibili o come supporto a tutto ciò che inizia in questo mese, l’ideale è l’acquamarina, portafortuna specifico per i fidanzati ed i naviganti. Il nome descrive bene l’oggetto, simile a una goccia di mare trasparente e rasserenante, che tranquillizza, disciplina i pensieri e placa le emozioni violente, impedendo di esagerare. Ottima per gli insicuri e gli incostanti, ai quali dona coraggio e fiducia nelle proprie intuizioni.

Il vegetale – Giacinto – purpureo come il sangue dell’omonimo giovane, ucciso per una tragica fatalità del suo amante Apollo, che lo trasformò in fiore. Simboleggia la disponibilità all’amore ed annuncia il ritorno del Sole e della bella stagione. Non a Caso anche le nove muse che accompagnavano il dio erano incoronate di giacinti. Per la festa di Anahita, signora mediorientale della fecondità e delle sorgenti, le ragazze maceravano giacinti in acqua attinta da sette fonti diverse, per farne un elisir di felicità.

L’animale – Rondine – Su questo uccello e sui suoi flussi migratori indagarono gli Antichi, tra cui il filosofo Aristotele: si credeva che in Inverno le rondini perdessero tutte le piume per ritrovarle a Primavera e che all’interno del corpo celassero una pietra magica che le rendeva ricercatissimi portafortuna. La dea dell’amore, Venere, aveva care le rondini come garanti di pace e felicità coniugale. E poiché sono grandi viaggiatrici assicurerebbero viaggi proficui, anche di notte.

La festa – Il quarto Giovedì di Quaresima -  Ha carattere carnevalesco, ricollegabile al mondo pagano ad Anna Perenna, la dea dell’eternità ricordata il 15 Marzo o ai festeggiamenti per il Capodanno, che un tempo cadeva in Marzo tra il 1° ed il 25. Sega la vecchia è il nome della celebrazione che la riguarda. A Roma la vecchia era una vitella da sacrificare, oggi è solo un pupazzo di stracci con il ventre pieno di dolci e frutta secca, segato e bruciato a metà Quaresima. Così si fa a Treviso, condannando la vecchia per i misfatti della città e lo stesso avviene a Forlimpopoli, dove la vecchia compare con la rocca tra le mani ed una collana di salsicce e castagne.

 ESCAPE='HTML'

FRASSINO

SIMBOLI CHIAVE – Conoscenza, sogno, introspezione, guarigione, sacrificio.

LA SUA ANIMA SEGRETA – Pianta antichissima, il frassino era simbolo dell’iniziazione e dei principi base sui quali poggiano tutti i nove mondi descritti dalla mitologia nordica. Per i Germani era l’albero cosmico, mentre Odino, divinità principale dei miti germanici, appendendosi come forma di sacrificio ai suoi rami ottenne la conoscenza delle Rune, il magico alfabeto degli Dei che trasmise poi agli uomini. A farne una pianta profetica, fu la forma a mezza luna dei suoi semi, perché è alla Luna che sogno e poteri paranormali sono legati dal filo del simbolo. Si narra che il primo uomo vichingo nacque da un frassino intagliato, sua moglie da un olmo, perciò abbatterli porterebbe sfortuna. Al contrario, una foglia tenuta in tasca sarebbe un talismano di felicità, nonostante alcune leggende attribuiscano a questo albero un’anima crudele, perché la sua ombra impedisce la crescita al grano ed agli altri cereali. Il frassino è, inoltre, ritenuto un ottimo conduttore di forza magica, da qui l’usanza di far passare i bimbi deboli e molto piccoli attraverso una fenditura del tronco per rafforzarli e dare loro il benvenuto alla vita. Anche se ancora verdi, i rami gettati nel fuoco producono un fumo profumato che non irrita gli occhi, mentre dal legno ardente fuoriesce una linfa rivitalizzante, che i Celti chiamavano “saliva delle stelle”.

I SUOI DONI – Raccogli tre foglie fresche di frassino e ponile sotto al cuscino oppure portale in tasca per tutto il giorno. In tal modo puoi recepirne la forza positiva, ma anche attraverso la meditazione, magari seduto ai suoi piedi, oppure guardandone la foto. Ecco i suoi doni: idee preziose da mettere a frutto, creatività, applicazione allo studio, capacità letterarie ed artistiche, genialità, sapienza. Fa poi da scudo ad insicurezze che pregiudicano la resa professionale, a pregiudizi, abbagli ed alle ambizioni superiori alle proprie forze.

IL SUO CONSIGLIO – Ogni volta che perdi la fiducia in te stesso oppure non ti senti all’altezza della situazione e ti sembra di non avere più mete, appellati alla parte divina che è in te ed una luce guiderà i tuoi passi. Fissa una priorità, elimina gli obiettivi impossibili e punta tutte le tue risorse su quelli più a portata di mano.

 ESCAPE='HTML'

Marzo è il mese dell’imprevedibilità, della trasmutazione, in cui i tratti stagionali si confondono e confluiscono in quelli del periodo successivo, senza distinzioni e senza confini. I valori astrali che predominano nel periodo sono quelli del Segno Zodiacale più mutevole e variegato dello Zodiaco: i Pesci…e quali pietre possono rappresentarlo meglio del Cristallo di Rocca e dell’Acquamarina?

Cristallo di Rocca - E’ una pietra dai molteplici riflessi in cui sono imprigionati tutti i colori dello “spettro di luce”. E’ infatti una pietra che allude a tutte le potenzialità, anche quelle spirituali presenti nella materia. Il cristallo di rocca è una pietra di unione con l’Assoluto. Indossandola e tenendola accanto ci si sentirà protetti, poiché assorbe e neutralizza le influenze negative di cose o persone ed ambienti, conferendo sicurezza e serenità, aiutando a percepire con maggiore intensità la protezione delle forze spirituali. Una piccola piramide di cristallo di rocca sarà uno strumento potente di difesa, mentre una piccola pietra appoggiata sul “terzo occhio”, al centro della fronte, durante la meditazione affinerà l’intuito e l’ispirazione.

Acquamarina - Nel regno nettuniano dei Pesci, emerge anche un’altra pietra dominante, che à l’acquamarina, dalle delicate trasparenze del colore del mare, dalle vibrazioni che portano dolcezza e pace nel cuore, che rilassano il corpo e la mente, contrastando la tristezza delle giornate in cui non si vede l’azzurro del cielo. L’acquamarina è un’altra pietra di luce, proprio come il cristallo di rocca, che favorisce la medianità e la sensitività, che stabilizza le emozioni ed induce a coltivare la parte spirituale del proprio essere. Rigenera l’armonia, quando la vita esteriore ci allontana dal nostro essere più puro, dalla nostra vera essenza. E per di più è la pietra dei veggenti. Se poi uno si trova alle prese con il mal di gola, tosse, raucedine, basta tenere a contatto un’acquamarina, che possiede virtù curative per il sistema respiratorio.

 ESCAPE='HTML'

 

COSA SEMINARE

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2015 - Nel clima elettrizzante derivante dagli Astri e dai Pianeti, potrà attecchire facilmente e beneficamente l’apertura alle novità. E tanto più sei tra quelli che raramente escono dal seminato. Dunque se ti capita una buona occasione afferrala al volo, se si affaccia un’idea nuova, non lasciarla cadere per prudenza. Non avere timore di osare o di provare ad incrinare certi schemi di comportamento e di giudizio su cui fondi la tua stabilità: aprendo qualche spiraglio è possibile che irrompa il nuovo nella tua vita, che un evento inaspettato ti sorprenda piacevolmente, che un ospite inatteso ti trascini in nuove esperienze o avventure. Ti accorgerai allora che spesso la fortuna si cela nell’attimo fuggente. 

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2016 - Una nuova amicizia è sempre arricchimento, per tutto quello che può darti in termini di calore umano, scambio, dialogo, confidenza, condivisione. E viene da sé che le persone con cui stringi più facilmente amicizia sono quelle più vicine a te per mentalità, gusti ed interessi. Pensa, però, a quanto può essere stimolante, anche se impegnativa, la conoscenza di una persona apparentemente lontana da te, diversa, appartenente ad un mondo con cui non hai dimestichezza ed appunto per questo tutto da scoprire! In questo mese sono sempre facilitati gli incontri inattesi, che mettono a contatto con valori diversi ed esperienze lontane dalle tue, alimentando la tua capacità di confronto ed interazione.

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2017 - Questo mese invita a prenderti cura della salute. Il benessere fisico è legato alle buone abitudini di vita, a partire da una corretta alimentazione, per cui incomincia ad introdurre nel tuo regime dietetico abituale molta verdura e molta frutta, prestando la giusta attenzione ad eventuali intolleranze. Agrumi, broccoli, kiwi e peperoncino rosso sono ricchi di Vitamina C; albicocche, banane, spinaci e patate hanno un elevato contenuto di potassio; il cioccolato amaro, che contiene tanto ferro; pesce, soprattutto il salmone che apporta la giusta quantità di omega3.

COSA COLTIVARE

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2015 - Sarà saggio lasciare dilagare l’onda del rinnovamento anche sulla tua vita sentimentale, cavalcandola con impegno ed attenzione, anche se tutto sembra procedere al meglio nel rapporto con il partner. Forse potrebbe essere arrivato il momento di instaurare un nuovo stile di vita a due, che rispetti la libertà di entrambi, oppure di proporre qualcosa di eccitante che ridesti l’eros un po’ assopito o ancora potrebbe rivelarsi utile un confronto un po’ acceso che liberi tensioni trattenute e riporti l’armonia. Coltiva la capacità di accogliere o proporre situazioni dinamiche e frizzanti. E non dimenticare che, a volte, una momentanea distrazione propria o altrui può aggiungere ad un rapporto stanco ed abitudinario quel tocco di sapore in più, che mancava. 

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2016 - Anche se sei una persona pragmatica, razionale, che applica logicamente le proprie idee e conoscenze, non perdere l’occasione offerta in questo periodo per alimentare le qualità sottili della psiche preposte ad altre forme di conoscenza. Si possono attivare l’intuizione, l’ispirazione, la capacità di percepire cosa si muove al di là della dimensione del reale. Cerca di affinare l’ascolto, di prestare attenzione ai segnali, alle coincidenze, ai sogni, apprezzando di più il fascino delle suggestioni, dando libero sfogo all’immaginazione. Arriverai anche ad interessarti di quella spiritualità che prima non avresti preso in considerazione.

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2017 - Allontati dal rischio di abbandonarti alla pigrizia e mettiti in moto, inteso come movimento e non come mezzo a due ruote! Ora è il momento di fare sul serio, in tutti i settori della vita privata, lavorativa e sociale. Coltiva quindi dentro di te, la forza ed il coraggio necessari per l'azione, aiutandoti magari indossando un cristallo, come l'occhio di tigre, che rafforza il campo energetico. La pietra, prima di essere indossata, va purificata sotto un getto di acqua corrente e fatta caricare al Sole, per almeno 4 ore.

COSA ESTIRPARE

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2015 - Al bando la rigidità mentale e la pigrizia, che spesso rendono ripetitivi, che limitano la visione delle cose, che fanno insistere troppo sui dettagli, che, alla fine, rende tutti un po’ noiosi e paesanti. Prova allora a combattere questa tendenza, partendo dalla semplice osservazione di come imposti la tua comunicazione. Ci sono parole troppo ricorrenti? Fai sempre le stesse cose o proponi le stesse situazioni? Qualche taglio deciso servirà a snellire e vivacizzare il dialogo. E se si tratta di mail o sms fai lo sforzo di personalizzarli, invece di ricorrere sempre alle solite forme “preconfezionate”. 

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2016 - Il ciclo stagionale invita a preparare il terreno alla rinascita primaverile…se c’è qualcosa che si perde, qualcuno che si allontana, se si crea silenzio intorno a te, non opporti a questa situazione, non contrastarla, è il tuo “terreno interiore” che si sta adeguando alla legge del mutamento che regola l’esistenza. Dunque, che si tratti di lievi imprevisti, che disturbano la tua quotidianità o di cambiamenti inattesi che arrivano a modificare un certo quadro di vita, il consiglio è quello di lasciare andare, accettare il gioco di luce ed ombra predisposto per ognuno di noi.

SUGGERIMENTI DEL CIELO 2017 -  A te il compito di eliminare la rabbia e la frustrazione provocate da un amore che non si sviluppa in fretta come vorresti o non arriva. Estirpa l'erbaccia dell'impazienza, che ti impedisce di vivere al meglio il presente e riposare a sufficienza, al fine di ritrovare la calma necessaria a condurre uno stile di vita più salutare. Impatiens è il Fiore di Bach che ti può aiutare a rilassarti, evitandoti così disturbi di concentrazione, mancanza di energia e sbalzi di umore.

 ESCAPE='HTML'